aaa.jpg

PrimASSOCIAZIONIGIALLO_4.jpga di entrare nel vivo delle APS, ovvero le associazioni di promzione sociale, facciamo subito una distinzione tra le ODV (associazioni di volontariato).

E' infatti molto dibattuta la distinzione fra OdV (L. 266/91, L.R. 40/93) e APS (L. 383/00).
In estrema sintesi è possibile riconoscere nella gratuità e nella solidarietà sociale i principali elementi distintivi delle OdV e nell'attività di utilità sociale rivolta anche ai propri associati, nonché nella possibilità di retribuire i soci, le caratteristiche delle APS.
Le agevolazioni fiscali e le opportunità di finanziamento sono per ora maggiori, a livello locale, per le OdV e pertanto il riconoscimento regionale non è scontato e segue ad una procedura di verifica formale su attività, statuto e atto costitutivo, bilancio, ecc.

La tabella che segue rappresenta uno schema sintetico e non ha la pretesa di esaurire il problema
 CARATTERISTICHE

 CARATTERISTICHE
 OdV L. 266/91
 APS L. 383/00
 1. Finalità
 Solidarietà
 Utilità sociale e solidarietà
 2. Destinatari
Soggetti “terzi” svantaggiati (anziani, minori, disabili, tossicodipendenti, indigenti, ecc.) o la comunità nel caso della tutela dei beni culturali ed ambientali
 Soci e soggetti “terzi” anche non svantaggiati
 3. Attività
Solidarietà sociale valorizzazione e assistenza alla persona, sanità, tutela dell'ambiente e dei beni culturali, soccorso e protezione civile (cfr. D.G.R. Veneto n. 2123/93)
Utilità sociale (culturale, civile, ricreativa, sportiva, educazione, istruzione, turismo sociale, etica-spirituale, ecc.)
4.Prestazioni dei soci
Gratuite, sono riconosciuti solo rimborsi spesa autorizzati, documentati e giustificati.

Prevalentemente gratuite (vi possono essere soci che in caso di particolare necessità prestano la loro attività a titolo di lavoro autonomo o subordinato).

5. Registri
Regionale
Nazionale e regionale
6. ONLUS
Di diritto
Qualora iscritte all’anagrafe su richiesta alla direzione regionale delle Entrate e con attività e statuti conformi al D.Lgs. 460/97.
7. Attività commerciale
Occasionale e marginale ex D.M. 25.5.1995

Ausiliaria e sussidiaria: possibile attività commerciale artigianale, agricola ex art. 4 L. 383/00

VIDEO INFORMATIVO APS


La prima cosa da fare per costituire una associazione di promozione sociale è quella di redarre ATTO e STATUTO. L'atto definisce i soci fondatori e le cariche del consiglio direttivo. Solitamente si prevede un Presidente, un Vice Presidente e un Segretario. E' buona norma definire il consiglio direttivo con un numero dispari di membri, 3, 5, 7 e via dicendo. Questo al fine di avere sempre la possibilità di deliberare in caso di divergenze sulle spettanze di competenza del consiglio direttivo. Si rimanda a questo ottimo e completo trattato per ogni specifica

Pin It